News

La natura umana come dispositivo (ristampa)

DETTAGLI EVENTO
Data Lunedì 22 Febbraio 2021
Orario 18,00
Dove Roma
Ristampa - 2021.

Questo è il testo che inaugura la nostra nuova collana "archeologia filosofica". E' una mappa delle più importanti problematiche filosofiche che l'idea di natura umana delimita. Questa idea infatti persiste al fondo delle trasformazioni storiche dell'occidente. Se si percorre questo territorio che confina con l'antichità greca e latina e si estende fino alle ultime sponde della modernità, si incontrano colline e depressioni, altopiani e suoli vulcanici che corrispondono agli strati della "civilizzazione" e ai "valori" che sono illusoriamente rienuti fondamentali. La posta in gioco nel risalire questa soglia è una ridefinizione della modernità che si lascia alle spalle l' “umanità” intesa come l’essenza biologicamente o culturalmente presupposta dell’uomo Con una particolare attenzione alla scrittura, il libro incita a diventare archeologi-esploratori del sapere, a rimettere in discussione la propria soggettività e a indagare i luoghi e i momenti in cui i rapporti con i poteri divengono più intensi. Emergeranno dunque in superfice una volontà che anima i dispositivi di sapere-potere, un soggetto che si dissolve e una certa forma che assume il potere sovrano divenuto governo della vita, a cui sottrarsi facendo della vita "un'opera d'arte".


Paolo Vernaglione Berardi

 Insegnante di filosofia e storia, è autore di saggi e testi tra cui: Il sovrano l’altro, la storia (Roma, 2008), Dopo l’umanesimo. Sfera pubblica e natura umana (Macerata 2010), Filosofia del comune (Roma, 2014), Michel Foucault: genealogie del presente ( a cura di, Roma 2015), Scritti su Walter Benjamin (a cura di, Roma 2016). Ha fondato il Laboratorio “archeologia filosofica” – www.archeologiafilosofica.it.

 

Letto 223 volte
Desideri maggiori informazioni? Contattaci!

La casa editrice

EDIZIONI EFESTO
VIA CORRADO SEGRE 11, 00146 - Roma
P.IVA 11544991000
Tel: 06.5593548
E-mail: info(at)edizioniefesto.it