News

L'architettura come arché. Appunti sull'hortus apertus

DETTAGLI EVENTO
Data Lunedì 23 Novembre 2020
Orario 17,00
Dove Italia

I cenobi (parola di origine greca formata da keinos e bios che vuol dire vita comune) nacquero originariamente in Egitto in seguito allo sposalizio tra l’impero romano e la gerarchia ecclesiastica. Dopo l’editto di Costantino del 313 d.C. alcuni cristiani videro “la collateralità tra il potere imperiale e le gerarchie ecclesiastiche” (ibid., p.11), come qualcosa da dover rifiutare in maniera assoluta.  Questo libro delimita un progetto per il recupero del patrimonio cenobitico e mendicante italiano, ma oltre a essere una proposta operativa è prima di tutto un’occasione per indagare lo spazio dei monasteri e dei conventi...
Se è vero che “la storia della nostra cultura, della politica occidentale è la storia delle opposizioni e degli incroci tra un paradigma economico e un paradigma politico” (Agamben 2012), l’edilizia e la città in generale rifletteranno gli intrecci tra questi due paradigmi. L’architettura e la semplice costruzione risulteranno essere allo stesso tempo la cartina di tornasole e il mezzo con cui questi intrecci sono avvenuti.

L'autore

Edoardo Fabbri _ laureato in architettura presso l'Università degli Studi Roma Tre. Attualmente è dottorando in scienze filosofiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Fonda nel 2019 il collettivo di progettazione e ricerca Archibloom.

Letto 276 volte
Desideri maggiori informazioni? Contattaci!

La casa editrice

EDIZIONI EFESTO
VIA CORRADO SEGRE 11, 00146 - Roma
P.IVA 11544991000
Tel: 06.5593548
E-mail: info(at)edizioniefesto.it