origo gentis

La strana gioventù. Una generazione ribelle nella San Pietroburgo del 1862

Collana origo gentis
Editore Edizioni Efesto
Pagine 438
Prezzo € 18.50
Anno 2024
ISBN 9788833815893
Acquista su Acquista su Edizioni Efesto Acquista su IBS

SINOSSI

Orazio Torriani - già protagonista del romanzo Il bibliotecario di Marx (2022) - si reca per motivi di lavoro a San Pietroburgo. Siamo nella primavera del 1862. Mentre è intento a realizzare la nuova Sala di lettura della Biblioteca Imperiale, entra per caso in contatto con una strana gioventù. Sono ragazzi e ragazze che fanno della coerenza la loro bandiera: ciò che si fa nella vita traduce la propria scommessa esistenziale. Contestano la famiglia, la scuola, la morale. Mettono in discussione tutto: dai fondamenti teorici e religiosi, all’organizzazione dello Stato e della società, fino alle abitudini quotidiane, al modo di vestire e di acconciarsi. E, infatti, le ragazze indossano occhiali da sole, hanno i capelli corti, fumano; i ragazzi si fanno crescere i capelli e amano i copricapo a tesa larga. Leggono e distribuiscono stampa clandestina; organizzano cooperative e scuole gratuite per analfabeti; aderiscono ai gruppi rivoluzionari che rivendicano “terra e libertà” per i contadini. Cominciano a vivere nelle comuni, discutono di socialismo, di emancipazione dei servi e di liberazione della donna. La loro è una vicenda costellata da manifestazioni di piazza, scontri con la polizia, strani incendi, spie e traditori. Il protagonista accompagnerà il lettore fin dentro le passioni e le speranze di questa strana gioventù. Ne incontrerà diversi esponenti, conoscendo in particolare tre ragazze: Anna, Sophia e Natalia. Ma, soprattutto, Torriani riuscirà a frequentare il leader indiscusso del movimento, Nikolaj Gavrilovich Chernyshevskij, proprio nei mesi precedenti alla stesura del suo romanzo, il Che fare? Dai racconti sugli uomini nuovi. È per la tumultuosa gioventù dei primi anni Sessanta che scriverà questa storia e infatti il libro avrà un impatto straordinario, trasformando radicalmente il modo di vedere il mondo per intere generazioni di giovani. E come, un secolo dopo, The Catcher in the Rye (1951) di Salinger sarà la Bibbia dei giovani studenti americani, così il Che fare? (1863) diverrà il breviario di ogni giovane rivoluzionario russo.


Desideri maggiori informazioni? Contattaci!

La casa editrice

EDIZIONI EFESTO
VIA CORRADO SEGRE 11, 00146 - Roma
P.IVA 11544991000
Tel: 06.5593548
E-mail: info(at)edizioniefesto.it